Consulenza del Lavoro

Amministrazione del Personale Tenuta dei libri e dei documenti obbligatori; Apertura delle posizioni assicurative e previdenziali; Comunicazioni ...

Read more

Consulenza Informatica

 Assistenza tecnica Hardware e Software Riparazione - Upgrade - Reinstallazione Sistema Operativo o Aggiornamento Installazione programmi terzi I...

Read more

Pratiche CCIAA

Pratiche CCIAA SOCIETA' DI CAPITALI e SOCIETA' DI PERSONE Nomina/Rinnovo/Modifica/Cessazione Soggetti Rinnovo Cariche Sociali Conferimento Pot...

Read more

Contabilità online

Contabilità online Consulenza ordinaria in materia contabile e fiscale riguardante l’attività svolta da parte di aziende e professionisti in contab...

Read more

Consulenza Generale

  Consulenza generale Camera di Commercio (Iscrizione, cancellazione, ecc.) Invio pratiche telematiche Consulenza legale Estratto posizione ass...

Read more

Consulenza Fiscale

Consulenza aziendale e fiscale Contabilità Consulenza del lavoro Consulenza legge sulla privacy Redazione bilanci Dichiarazioni fiscali (UNICO ...

Read more

Pubblicato il bando della misura 6.4.B dal titolo "Investimenti nella creazione e nello sviluppo di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili". ,Il bando, che mette a disposizione per questa prima "finestra" 8.663.636,37 € , ha come obiettivo la diversificazione verso attività extra-agricole, attraverso interventi finalizzati ad attività di produzione, trasporto e vendita di energia da fonti rinnovabili. La sostenibilità energetica sarà favorita attraverso il finanziamento di interventi per la realizzazione di impianti per la produzione di energia solare; impianti per la produzione di energia elettrica derivanti da energia idrica (microidrico); impianti per la produzione di energia eolica; impianti per la produzione, trasporto e vendita di energia e/o calore riguardanti centrali termiche con caldaie alimentate prevalentemente a biomasse legnose; impianti per la produzione di biogas; piccole reti per la distribuzione dell'energia a servizio delle centrali o dei microimpianti realizzati in attuazione della presente operazione a condizione che tale rete sia di proprietà del beneficiario.

 

Gli interventi previsti dall’operazione sono finanziabili esclusivamente nelle zone rurali C (compresa C1)+ D (clicca qui per vedere quali sono i comuni siciliani che fanno parte), e puntano alla creazione di nuovi posti di lavoro ed al la sostenibilità energetica complessiva

I beneficiari della operazione sono gli agricoltori (imprenditori agricoli) ed i coadiuvanti familiari, che diversificano la loro attività extra-agricola indirizzandola verso la produzione di energia da fonti rinnovabili, le persone fisiche, le microimprese e le piccole imprese. I beneficiari previsti dall’operazione devono avviare le attività imprenditoriali esclusivamente nelle zone rurali C (compresa C1)+ D.
Il sostegno previsto in tutta l’operazione è concesso con un’intensità di aiuto del 75% e l’importo degli aiuti concessi non potrà superare i 200.000 EUR cosi come previsto degli articoli 107 e 108 del trattato sul finanziamento dell’Unione europea agli aiuti “de minimis” che prevede il limite di tale importo nell’arco di tre esercizi finanziari per impresa unica. Al di sotto della soglia minima di € 30.000,00 l’iniziativa progettuale non può essere considerata ammissibile.

Secondo quanto disposto i beneficiari per accedere agli incentivi dovranno:

aggiornare il fascicolo aziendale costituito ogni qualvolta si registrino modifiche.
Redigere un piano aziendale che dovrà dimostrare la sostenibilità economica e finanziaria del progetto, riportare la situazione iniziale dell’impresa, le tappe e gli obiettivi per lo sviluppo delle attività imprenditoriali, le informazioni necessarie per la valutazione e selezione del progetto, i dettagli delle azioni necessarie per lo sviluppo delle attività di progetto, come gli investimenti, la formazione, la consulenza.
Dimostrare la disponibilità degli immobili e/o delle superfici su cui saranno collocati gli impianti ed eventualmente delle superfici su cui saranno collocate le reti di distribuzione, liberi da servitù, a decorrere dalla data di presentazione della domanda di sostegno e fino al completo adempimento degli impegni assunti con l’adesione alla presente Misura (vincolo di inalienabilità).
Gli investimenti sono ammissibili all’aiuto alle seguenti condizioni:

gli impianti non dovranno essere alimentati con biocombustibili o biomasse derivanti da colture dedicate per l’alimentazione umana, ma solo da biomasse di scarto provenienti dall’attività agricola e/o agroindustriale o provenienti dalla cura delle foreste esistenti;
l’installazione degli impianti che utilizzano l’energia solare venga effettuata esclusivamente sopra edifici, pensilline, tettoie, e comunque senza consumo di suolo;
obbligo di produzione di ammendante organico (mediante compostaggio) per gli impianti per la produzione di biogas: saranno sostenuti esclusivamente gli investimenti che prevedono il compostaggio del digestato ai fini della produzione di ammendante organico;
il rendimento energetico dell’impianto in termini di MWh/anno termiche deve essere pari o superiore all’85%, ai sensi dell’allegato 2 al D.Lgs.n. 28/2011, esclusa la mera dissipazione;
l’impianto deve garantire emissioni in atmosfera “poco significative” a norma del D.Lgs. n. 152/2006, art. 272, comma 1;
l’impianto di cogenerazione per la produzione di energia elettrica da biomassa di scarto deve garantire un utilizzo di energia termica di almeno il 40% dell’energia termica totale prodotta dall’impianto;
l’energia prodotta dagli impianti realizzati deve essere destinata in prevalenza al mercato, per una quota dunque superiore al 50% ;
presentazione di accordi di vendita (ovvero preaccordi) sottoscritti al momento della domanda, che dovranno essere regolarizzati al termine dell’azione finanziata;
l’impianto per la produzione di energia da biomassa deve avere una potenza inferiore a 1 MW elettrico;
l’impianto per la produzione di energia da biomassa deve essere realizzato nel rispetto della Direttiva 2009/125/CE (Ecodesign) prevedendo l'adozione di specifici criteri di progettazione, allo scopo di ridurne l'impatto ambientale e migliorarne l'efficienza energetica;
per gli impianti per la produzione di energia idroelettrica (micro-idrico), in ragione del EU Pilot 6011/2014 idroelettrico dovrà essere fornita documentata dimostrazione di non compromissione della qualità del corpo idrico interessato dal prelievo, ovvero il non deterioramento dello stato dei singoli elementi di qualità dei corpi idrici, attraverso la valutazione del potenziale impatto dell'impianto e del prelievo sul corpo idrico.
Rappresenta condizione di ammissibilità della domanda la presentazione di un progetto esecutivo completo della documentazione obbligatoria. La cantierabilità del progetto dovrà essere comunque successivamente assicurata entro 90 giorni dalla pubblicazione degli elenchi provvisori sul sito ufficiale del PSR Sicilia 2014/2020

Gli Investimenti ammissibili dall'operazione 6.4.B sono:

Ristrutturazione e miglioramento di beni immobili strettamente necessari ad ospitare gli impianti e annesse nuove costruzioni purché strettamente legate agli impianti di produzione di energia, la cui spesa ammissibile non potrà superare il 20% dell’importo di progetto;
Opere murarie, edili e di scavo per la realizzazione delle reti di distribuzione;
Acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature e forniture per la produzione di energia compresi quelli per la lavorazione e la trasformazione della materia prima;
Acquisto di hardware e software necessari all'attività;
Impianti di lavorazione di biomasse agro-forestali, purchè inseriti nel processo di produzione di energia;
Centrali termiche con caldaie alimentate prevalentemente a cippato o a pellets, aventi potenza massima di 1 MW elettrico;
Impianti per la produzione di energia da biomassa, aventi potenza inferiore ad 1 MW;
Impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, aventi potenza massima di 200 KW per il fotovoltaico e di 60 KW per il minieolico, con divieto di realizzare impianti fotovoltaici a terra;
Impianti a biogas di potenza massima di 250 KW alimentati da sottoprodotti e da biomassa residuale di origine agricola e/o agroindustriale, e da colture non alimentari;
Impianti ausiliari finalizzati alla realizzazione delle tipologie previste ai punti precedenti e impianti di co-generazione per la produzione combinata di elettricità e calore;
Realizzazione e/o adeguamento di volumi tecnici e strutture necessari all’attività e di quanto necessario all’allacciamento alle linee elettriche.
Le domande verranno valutate in base ai punteggi che vengono attribuiti ai seguenti criteri:

Fonti di approvvigionamento di biomasse e biocombustibili
Coerenza con gli obiettivi della operazione e orizzontali (ambiente, clima e innovazione)
Localizzazione territoriale dell’impresa
Grado di innovazione degli impianti
Tipologia di proponente
Creazione posti di lavoro
Rapporto costo/beneficio
Azioni di mitigazione paesaggistico-ambientali

Chiedi Informazioni

Allegati:
Scarica questo file (criteri-selezione.pdf)Download[Criteri di selezione e punteggi]289 kB
Scarica questo file (Disposizioni  attuative .pdf)Download[Disposizioni attuative]531 kB

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA SUI COOKIE

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookie installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché Chiara Letizia Lo Monaco utilizza i cookie?

Chiara Letizia Lo Monaco utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai suoi gusti e preferenze. Tramite i cookie, Chiara Letizia Lo Monaco fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookie vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile sia il procedimento finale di acquisto che la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all’interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito Chiara Letizia Lo Monaco ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Cookie di prima parte

I cookie di prima parte (first-part cookies), sono i cookie generati e utilizzati dal gestore del sito sul quale l’utente sta navigando. Questi cookie, tecnici e di performance, sono limitati: nel primo caso alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) che consentono una navigazione sicura ed efficiente del sito web; nel secondo caso utilizzati a fini statistici per la rilevazione degli utenti unici, dei contenuti visualizzati o scaricati ecc., ne è un esempio Google Analytics. I dati sono memorizzati in maniera anonima e vengono utilizzati in modo aggregato. In particolare, per disabilitare i cookie di Google Analytics, è possibile utilizzare un apposito componente aggiuntivo messo a disposizione da Google. Per installarlo clicca qui.

Cookie di terza parte

I cookie di terze parte (third-part cookies), come ad esempio quello impostato dal pulsante “Mi piace” di Facebook, sono cookie generati e utilizzati da soggetti diversi dal gestore del sito sul quale l’utente sta navigando, sulla base di contratti tra titolare del sito web e la relativa terza parte. Alcuni inserzionisti pubblicitari utilizzano questi cookie per tracciare le visite dell’utente sui siti nei quali offrono i propri servizi.

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookie sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante ->Alt-> sulla tastiera.
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona ->Strumenti-> e successivamente ->Opzioni->.
  4. Seleziona quindi la scheda ->Privacy->.
  5. Vai su ->Impostazioni Cronologia:-> e successivamente su ->Utilizza impostazioni personalizzate-> . Deseleziona ->Accetta i cookie dai siti-> e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer.
  2. Clicca sul pulsante ->Strumenti-> e quindi su ->Opzioni Internet->.
  3. Seleziona la scheda ->Privacy-> e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  4. Quindi clicca su OK.

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome.
  2. Clicca sull’icona ->Strumenti->.
  3. Seleziona ->Impostazioni-> e successivamente ->Impostazioni avanzate->.
  4. Seleziona ->Impostazioni dei contenuti-> sotto la voce ->Privacy->.
  5. Dalla scheda ->Cookie e dati dei siti-> dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

  1. Digita chrome://settings/cookie nella barra degli indirizzi e premi invio.
  2. Accederai alla scheda ->Cookie e dati dei siti-> dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

Safari:

  1. Apri Safari.
  2. Scegli ->Preferenze-> nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello ->Sicurezza-> nella finestra di dialogo che segue.
  3. Nella sezione ->Accetta cookie-> è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo).
  4. Per maggiori informazioni sui cookie che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su ->Mostra cookie->.

FACOLTATIVITA’ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta a Chiara Letizia Lo Monaco o comunque indicati in contatti con l’Ufficio per sollecitare l’invio di materiale informativo o di altre comunicazioni.

Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Per completezza va ricordato che in alcuni casi (non oggetto dell’ordinaria gestione di questo sito) l’Autorità può richiedere notizie e informazioni ai sensi dell’art 157 del d.lgs. n. 196/2003, ai fini del controllo sul trattamento dei dati personali. In questi casi la risposta è obbligatoria a pena di sanzione amministrativa.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003).

Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte a Chiara Letizia Lo Monaco.